“Bandersnatch” è il futuro della TV?

Cos’è questo “Bandersnatch” di cui parlano tutti?

È il film interattivo di Black Mirror, la famosa serie tv britannica, ambientata nel futuro ispirata al mondo di oggi, incentrata sui problemi di attualità e sulle sfide poste dall’introduzione di nuove tecnologie, in particolare nel campo dei media.

Lo spettatore qui è chiamato a far la parte dello scrittore, può “scrivere la storia” scegliendo tra diverse opzioni che portano a due veri finali e a una serie di finalini anticipati che in realtà si rivelano essere passi falsi.

In Bandersnatch, è lo spettatore che prende le decisioni per il protagonista, Stephan, un giovane programmatore alle prese con lo sviluppo di un videogioco basato su un romanzo interattivo.

6126984920_4dde7fc216_b

“Bandersnatch” è il compendio perfetto dello spirito del tempo: distopie, perdita di controllo sulla propria mente, manipolazione in tutte le salse, delusional disorder.

L’idea che sta alla base del film è che Stefan in fondo è manipolato dallo spettatore, gli utenti del futuro, che sceglieranno al suo posto.

Quindi, “Bandersnatch”, o meglio, Netflix con il suo software interattivo, ha aperto le porte a una forma completamente nuova di intrattenimento? Di sicuro ha risposto a un’esigenza di consumo che circola da almeno un decennio, quella di entrare nell’opera, di non accontentarsi della fruizione passiva classica: non esiste più una forma chiusa, chiusa una volta per tutte, qualsiasi narrazione si può riaprire, ritoccare, insomma può ricominciare.

“Bandersnatch” è il prodotto di una fase ancora sperimentale. La partita è aperta, e solo all’inizio.

Fonte: https://www.rivistastudio.com/bandersnatch-black-mirror/

NEWS FROM THE NETWORK

LAVORI IN CORSO

CASE HISTORY

ABOUT

Il Blog dove parleremo di tecnologie, case history, strumenti e idee per rendere i brand più coinvolgenti. L’essere umano ha sempre avuto l’urgenza di comunicare: nostro obbiettivo quello di accompagnare i nostri clienti all’interno di questo processo naturale. Partecipate anche voi alle discussioni. Se siete blogger e volete collaborare, scriveteci, vogliamo sentire la vostra voce.

The-meaning-of-the-communication

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>